Innovazione

LED, team di ricercatori ha sviluppato un sistema per il riciclo

Questo post è disponibile anche in: Inglese

Il Fraunhofer Project Group ha ideato un metodo per separare meccanicamente LED tramite un processo di polverizzazione idraulica.

 

Sono presenti nei televisori, nelle lampadine, nei fari delle auto e in tantissimi prodotti per l’illuminazione. Sono i diodi a emissione luminosa, noti ai più come LED, che hanno rivoluzionato il mercato della luce. Al mondo, non esiste ancora un sistema per riciclarli. Ma ora un gruppo di ricercatori del Fraunhofer Project è riuscito a sviluppare un metodo per separare meccanicamente i LED.

Attraverso un processo di “polverizzazione elettroidraulica”, gli scienziati hanno frantumato le lampadine a LED fino ad arrivare alle loro parti costitutive senza distruggere i LED stessi. Le onde d’urto create da impulsi elettrici in un bagno d’acqua hanno separato i singoli componenti nei loro punti di rottura predeterminati, in modo tale da poter essere riciclati singolarmente.

“Questo metodo funziona in linea di principio non solo con le lampadine, ma anche, ad esempio, con LED da televisori o con fari dell’automobile, così come con altri prodotti elettronici”, spiegano i ricercatori.

Rompere le lampadine a LED fino ai componenti base rende più semplice recuperare i materiali che contengono. Un processo che fa sì che il riciclo sia economicamente più conveniente sia per gli impianti di trattamento sia per i produttori, se viene applicato a grandi quantità.

Il processo di polverizzazione elettroidraulica è attualmente in fase di studio e di miglioramento per poterlo applicare a tutti i prodotti che utilizzano i LED.

Tags
Invito ad iscrizione newsletter - ITA

aziende


Salvadori S.r.l.



vai alla scheda
Promuovi Azienda - ITA