Bandi e agevolazioni

Bando Regione Abruzzo POR FESR Abruzzo 2007–2013

Sostegno a programmi di investimento delle PMI per progetti di innovazione tecnologica, di processo e organizzazione dei servizi. Scade il 6 dicembre 2015.

 

Destinatari degli interventi

  • le micro-imprese, le piccole e le medie imprese, anche in forma cooperativa
  • le società consortili, costituite da PMI

Sono escluse le Imprese che – da visura/certificato camerale – ricadono come codice primario di attività, nei seguenti settori: a) pesca e acquacoltura; b) costruzione navale; c) industria carboniera; d) siderurgia; e) fibre sintetiche; f) connesse alla produzione primaria (agricoltura e allevamento). Sono inoltre escluse le imprese operanti nei comparti dell’esportazione, vale a dire gli aiuti direttamente connessi ai quantitativi esportati, alla costituzione e gestione di una rete di distribuzione o ad altre spese correnti connesse all’attività d’esportazione.

I soggetti che hanno presentato istanza e sono risultati beneficiari di contributi ai sensi del Bando emanato dalla Regione Abruzzo per l’attività I.2.1 del POR FESR Abruzzo 2007 – 2013 non possono presentare ulteriori richieste sul presente avviso.

Il progetto che beneficia dell’agevolazione deve essere realizzato nella sede legale ovvero operativa regolarmente censita presso la CCIAA nel territorio della Regione Abruzzo.

Investimenti finanziabili

Azioni  ed  investimenti, previsti  nell’ambito  di  un  progetto  organico  e  strutturato, finalizzati all’introduzione di innovazioni di processo, organizzative, di marketing, idonee ad  incrementare in modo significativo il livello competitivo dell’impresa richiedente.

Tipologia di intervento

A.  Innovazioni  di  processo  o  di  prodotto  ovvero  l’implementazione  di  un  nuovo  o  significativo miglioramento  del  metodo  di  produzione  o  di  distribuzione,  ottenuta  attraverso  cambiamenti significativi  di  tecniche,  attrezzature  e/o  software  tendenti  a  diminuire  il  costo  unitario  di produzione o distribuzione. In  entrambi  i  casi,  gli  interventi  non  devono  configurarsi come attività di ricerca industriale e/o sviluppo sperimentale.

B.  Innovazioni  organizzative  ovvero  l’implementazione  di  metodi  che  hanno  lo  scopo  di  aumentare  le prestazioni  dell’impresa  riducendone  i  costi  di  gestione,  di  organizzazione,  e  di  transazione  anche tramite lo sviluppo e la realizzazione di tecniche derivanti da strumenti ICT, migliorando  la  fruibilità  e le  condizioni  dell’ambiente  di  lavoro  (e  quindi  la  produttività)  o  riducendo i costi delle forniture.

C.  Innovazioni  di  marketing  ovvero  l’implementazione  di  nuove  metodologie  di  marketing che comportano  significativi  cambiamenti  nella  promozione  dei  prodotti  o  nelle  politiche  di  prezzo,  con esclusione delle spese di pubblicità.

In particolare, sono ammissibili a finanziamento le spese sostenute dal 1°gennaio al 6 dicembre 2015 per:

  • acquisto di macchinari, attrezzature, impianti di veloce realizzazione, software e hardware dedicati al progetto;
  • servizi di consulenza utilizzati ai fini della realizzazione del progetto;
  • acquisto di diritti di brevetto, licenze e know-how;
  • spese relative alla perizia tecnica

Il contributo massimo richiesto non può essere superiore al 50% dei costi ammissibili e la spesa minima ammissibile è fissata a 50.000 euro.

La domanda può essere presentata a partire dal 7 novembre. 

Per ulteriori informazioni contattare la redazione all’indirizzo e-mail info@recyclingpoint.info.

Invito ad iscrizione newsletter - ITA

aziende


Casei Eco-System S.r.l.



vai alla scheda
Promuovi Azienda - ITA