CDCNPA. Rapporto annuale 2016

Un’Italia (quasi) in linea con gli obiettivi europei. Questo è quanto emerge dall’ultimo rapporto del Centro di Coordinamento Nazionale Pile e Accumulatori (CDCNPA), l’organismo che coordina le attività di raccolta di questi rifiuti da parte dei Sistemi Collettivi e Individuali istituiti dai produttori di pile e accumulatori. Dal Report emerge un’Italia che nel campo delle pile e accumulatori portatili (ad esempio le stilo o le batterie dei telefonini) incrementa i quantitativi raccolti del 5% e supera la soglia dei 10 milioni di kg avviati al recupero in un solo anno. Questo risultato ci allinea alle medie europee con oltre il 41% delle pile esauste raccolte rispetto a quelle nuove immesse sul mercato. Un traguardo importante se si considera che dal prossimo settembre il target europeo da raggiungere sarà del 45%.

Download report