Economia circolare

Italia, al via nel 2017 il primo master sull’economia circolare

Questo post è disponibile anche in: Inglese

Frutto della collaborazione di quattro atenei (Milano Bicocca, Napoli, Torino e Bologna), formerà i professionisti della bioeconomia.

Un progetto formativo che coinvolge quattro eccellenze accademiche italiane – le università Milano-Bicocca, Federico II di Napoli, Torino e Bologna – con l’obiettivo di far crescere figure professionali nel settore dell’economia circolare. Si tratta di Bioeconomy in the Circular Economy (Biocirce), master interuniversitario di secondo livello, tutto in lingua inglese, che partirà nel gennaio 2017 per concludersi un anno dopo.

I diplomati diventeranno professionisti che lavoreranno in ambito economico, con una specializzazione sull’uso responsabile e sostenibile di risorse biologiche e di processi biotecnologici (bioeconomia). Il Master si rivolge a laureati magistrali (o del vecchio ordinamento) di tutte le discipline, con preferenza per titoli di studio o competenze nei seguenti ambiti: biotecnologie, economia, chimica, chimica industriale, biologia, farmacia, agraria, ingegneria.

L’iniziativa vede il supporto di Novamont, Fondazione Parco Tecnologico Padano (PTP-Science Park), Intesa Sanpaolo, GFBiochemicals Italy e Cluster chimica Verde Spring.

L’attività didattica in aula si svolgerà per una settimana full-time in ciascuno dei quattro atenei coinvolti, a cui seguirà un periodo di stage, o di project work all’interno della propria attività lavorativa. Il programma prevede 4 moduli di didattica frontale (uno modulo per singola sede). Ciascun modulo è di 5 CFU, 40 ore frontali.

Le domande di ammissione devono essere sottoposte alla segreteria entro l’8 novembre 2016.

Per maggiori informazioni sul master, clicca qui.

Invito ad iscrizione newsletter - ITA

aziende


Feragame S.r.l. Unipersonale



vai alla scheda
Promuovi Azienda - ITA